Crisi gas, altri due terminali Gnl in Olanda

News internazionali
13 dicembre 2022

 

La crisi del gas in Europa non è destinata a risolversi a breve, ma anzi vedrà il suo picco nell’inverno 2023-2024, come hanno avvertito lunedì Aie e Ue. Il Governo olandese ha giudicato perciò insufficienti le misure sin qui intraprese, in particolare il raddoppio della capacità di importazione Gnl del Paese da 120 a 240 TWh/anno grazie all’avvio lo scorso settembre di due nuovi rigassificatori galleggianti a Eemshaven e il potenziamento del terminale di Gate a Rotterdam. Eemshaven ha spazio per espandersi fino a 90-100 TWh/anno e Gate sta lavorando a un’ulteriore potenziamento a 200 TWh/anno dal 2026, ha reso noto il ministro dell’Energia, Rob Jetten, annunciando però che accanto a questo dovranno essere avviate nei Paesi Bassi altre due Fsru entro il 2024.

Fonte: Quotidiano Energia 

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Portavoce delle istanze delle aziende industriali energivore

Indirizzi

SEDE LEGALE
via Mauro Macchi, 27
20124 Milano


SEDE OPERATIVA
via Alessandro Torlonia, 15
00161 Roma

Contatti

  • Telefono: +39 06 4423 6926

  • Fax: +39 06 4423 7930

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Comunicazione e relazioni istituzionali
Strategic Advice
Telefono : +39 06 97998 274-5-6
www.strategicadvice.it

© 2021 Gas Intensive. All rights reserved. Powered by Woola.it.