Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Lo zio Sam costretto a spegnere le trivelle
21/09/2015 - Pubblicato in news internazionali

Già 16 crac tra i signori del «fracking», l’estrazione di carburante e gas dalle rocce. Il crollo del prezzo del greggio ha inflitto un duro colpo al boom. Il crac più grande finora è stato quello di Samson resources, che nel 2011 era stata comprata per 7,2 miliardi di dollari da un consorzio di investitori guidato dalla società di private equità Kkr.

Fonte: Corriere della Sera – Corriere Economia – Maria Teresa Cometto (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam accompagna Pechino nella transizione verso la neutralità carbonica

Obiettivo decarbonizzazione. In Cina il percorso della transizione energetica, spinto negli ultimi anni dall’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria, ha subito un’accelerazione negli ultimi mesi del 2020, con l’impegno
[leggi tutto…]

L’Asia è senza gas l’Europa si salva l’Italia ringrazia il Tap

Non c’è mica stato solo il Covid: a luglio ondata di caldo in Asia che fa crescere la domanda di energia per il condizionamento; a settembre un uragano in Camerun, uno dei maggiori produttori di gas, rallenta la produzione di Gnl che alimenta
[leggi tutto…]

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]