Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il volto che vale 2mila miliardi. Wall Street sogna
20/03/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il principe saudita Mohammad Bin Salman Al Saud, secondo in successione del re saudita Salman, ha incontrato il presidente Trump alla Casa Bianca la settimana scorsa. I dossier che a lui fanno capo sono tanti e complicati: innanzitutto è lui a essere il titolare del Dicastero della Difesa e quindi è sua la responsabilità della guerra scatenata dalla coalizione saudita nello Yemen contro i ribelli sciiti Houthi. Ma, soprattutto, a lui fa capo la supervisione dell’intera politica energetica del Paese ed è in questa veste che ha ribaltato la strategia adottata dal 2014 in poi, arrivando a sottoscrivere lo storico accordo tra paesi Opec e non Opec per fare risalire i prezzi del petrolio, ridotti dall’eccesso di offerta. Sul fronte interno, a lui si deve l’ambizioso piano “Vision 2030” con il quale si punta ad uscire dalla dipendenza dal petrolio, a cui si deve l’85% dei ricavi di esportazione.

Fonte: Corriere della Sera, L’Economia – Stefano Agnoli (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]