Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La via del metano Europa-Cina. Così si abbattono le emissioni
19/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

Si chiama Blue Corridor, corridoio blu, ed è il progetto al quale sta lavorando dal 2008 il colosso russo del mercato Gazprom, il cui obiettivo è quello di collegare i quattro punti cardinali dell’Europo alla Cina con una rete di stazioni di rifornimento di gas naturale (compresso o liquido) tale da consentire un flusso costante di veicoli alimentati con carburanti alternativi. Il gas naturale è attualmente l’unica alternativa sostenibile sul breve e medio termine per il trasporto pesante. E secondo gli esperti continuerà a esserlo anche per il prossimo decennio. Nonostante i vantaggi, il metano in Italia, continua a essere pernalizzato da regole assurde, a cominciare dall’impossibilità di effettuare il rifornimento di notte in modalità self-service.

Fonte: Il Giornale – VB (pag. 33)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Il gas torna più caro in Europa con la CO2

Sul principale hub nel Vecchio continente, il Ttf olandese, il gas è arrivato a 14 €/MWh sul mercato del giorno prima
[leggi tutto…]

Border tax, Ets e neutralità carbonica: le promesse di Von der Leyen

Obiettivo di neutralità climatica al 2050 entro i primi 100 giorni di mandato da presidente: questa la promessa contenuta nelle lettere con cui Ursula von der Leyen chiede l'appoggio dei Socialisti e democratici e ai Liberali di Renew Europe p
[leggi tutto…]

Transitgas, così le cessioni Eni nel quarto trimestre

Nell'ambito delle procedure Eni per la cessione di capacità di trasporto gas dal Nord Europa avviate la scorsa estate per l'anno termico 2018-2019, Eni ha reso noto oggi il numero definitivo di lotti offerti relativamente al 4° trimes
[leggi tutto…]