Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa I venti di guerra in Siria spingono in alto oro e petrolio
10/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

Draghi conferma una politica monetaria di tassi bassi per un tempo ampio, anche sulla base di un’inflazione incerta. Scende ancora il rapporto euro/dollaro. I venti di guerra hanno spinto l’oro a rialzo, arrivando ai massimi da 5 mesi (1.270 dollari). Le quotazioni dell’oro hanno superato le resistenze, cioè valori che tendono a frenare la risalita dei prezzi, fornendo un nuovo segnale di forza.

Fonte: La Stampa – Carlo Alberto De Casa (pag.19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

Non si è ancora sopita la polemica contro il Tap, che già si profilano altri gasdotti in Puglia.
[leggi tutto…]