Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La variabile-petrolio e le mosse saudite
03/04/2016 - Pubblicato in news internazionali

I prezzi del Brent oscillano sotto i 40 dollari al barile e riflettono il nervosismo in vista del vertice del 7 aprile a Doha , nel corso del quale 12 produttori Opec e non-Opec dovrebbero rafforzare il congelamento della produzione ai livelli di gennaio. Gli analisti fanno comunque notare come il lento avvicinamento di Riad e Teheran influenzerà le dinamiche di prezzo nei prossimi mesi.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Davide Tabarelli (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]

Sussidi dannosi: sul tavolo rimodulazioni di 7 Sad, ma cautela su accise gas

La commissione interministeriale sui sussidi ambientalmente dannosi ha individuato proposte per la rimodulazione di sette Sad
[leggi tutto…]