Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Upstream Italia, frenata del petrolio
09/02/2016 - Pubblicato in news nazionali

Produzione di idrocarburi in calo in Italia nel 2015, con il greggio che torna a scendere del 5,1% a 5,455 milioni di tonnellate dopo cinque anni consecutivi di aumento e il gas al terzo ribasso annuale consecutivo ormai sotto quota 7 mld mc (-5,6% a 6,877 mld mc). Per il petrolio quasi tutte le 292mila tonnellate in meno si devono a una frenata delle produzioni a terra, in particolare in Basilicata (-210mila circa) e Sicilia (-60mila). Per il gas sono le produzioni a mare le responsabili del grosso dei 408 milioni di mc in meno, con una contrazione di circa 340 mln mc dovuta soprattutto alle zone adriatiche A (settentrionale), B (centrale) e D (meridionale). L'output a terra flette di circa 70 mln mc di cui oltre 60 in Basilicata. Flessione ancora più pronunciata per la gasolina, di cui nel 2015 l'Italia ha prodotto 14.947 tonnellate, in calo del 12,9% sul 2014.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]