Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Upstream Iraq, presto operativi i pozzi di Ninive
04/10/2017 - Pubblicato in news internazionali

L'Iraq spera "nei prossimi mesi" di rendere operativi i pozzi petroliferi dalla provincia di Ninive, incendiati dall'Isis durante l'offensiva sostenuta dagli Usa per riconquistare Mosul. Lo ha reso noto il ministero del Petrolio in un comunicato, spiegando di aver incaricato la North Oil Company di preparare "un piano urgente" per riparare tutti gli oleodotti incendiati dai militanti. Gli impianti petroliferi di Ninive, collocati soprattutto nella regione di Qayyara a sud di Mosul, vengono usati per la produzione di greggio pesante. La regione è stata riconquistata dalle mani dell'Isis nell'agosto del 2016, due mesi dopo il lancio dell'offensiva. Prima di finire sotto il controllo dei militanti a metà del 2014, i due principali oleodotti di Ninive, quello di Qayyarah e di Najma, producevano fino a trentamila barili al giorno.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]