Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa All’Ungheria gas via Turkish Stream
06/07/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’Ungheria, quasi completamente dipendente dal gas russo importato attraverso l’Ucraina ha sottoscritto un accordo con Gazprom per allacciarsi al Turkish Stream, gasdotto con apertura prevista entro il 2019 con cui Mosca vuole evitare il passaggio attraverso il territorio ucraino. Il ministro degli esteri ungherese saluta questo accordo come il miglior strumento per la sicurezza energetica. L’annuncio del governo ungherese arriva alla vigilia dell’incontro di Trump con un gruppo di paesi dell’Europa orientale, occasione nella quale il presidente Usa intende promuovere il Gnl americano.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Red. (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]