Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’ultima sbandata di Wall Street
30/05/2016 - Pubblicato in news internazionali,stoccaggi

Dal trading allo stoccaggio. A Wall Street ci sono due nuove passioni: petrolio e gas naturale. Due settimane fa il Financial Times ha rivelato che la quota di Goldman Sachs nel settore dello stoccaggio di gas naturale è più significativa di Chevron ed Exxon Mobil, i due colossi statunitensi che come core business hanno proprio le materie prime energetiche. Ma Goldman Sachs non è la sola. Anche Well Fargo, Morgan Stanley e Jp Morgan si stanno attrezzando.

Fonte: Corriere della Sera, Corriereconomia – Fabrizio Goria (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]

Scoperta Eni nel Mare del nord

Eni, attraverso la controllata Var-Energy (Eni 69,6%) e Hitec Vision (30,4%) ha annunciato una scoperta di petrolio e gas nella licenza PL 869 nel Mare del Nord norvegese.
[leggi tutto…]

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]