Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas
26/05/2020 - Pubblicato in news internazionali

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”. Il gruppo chiede “soluzioni combinate elettricità-gas” nel passaggio alle emissioni nette zero entro il 2050. “Una transizione basata esclusivamente su fonti di energia rinnovabile non considera la necessità di un mix energetico diversificato nell'UE”, si legge nel documento anticipato venerdì da Euractiv. Il documento è firmato da Bulgaria, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Lituania, Polonia, Romania e Slovacchia. Molti di questi Paesi usano il carbone come principale fonte per generare elettricità. Nel documento si sottolinea tra l'altro che “negli anni a venire, i gas rinnovabili e decarbonizzati sostituiranno gradualmente il gas naturale, creando nuove opportunità per i settori industriale ed energetico e riducendo i rischi di lock-in”. “È di fondamentale importanza mantenere il sostegno e l'assistenza finanziaria dell'UE per lo sviluppo delle infrastrutture gas attraverso un quadro abilitante, fondi strutturali e prestiti per investimenti”, si legge. “L'interruzione del sostegno per un ulteriore sviluppo delle infrastrutture gas che contribuiscono alla transizione energetica renderà molto difficile per molti Stati membri mobilitare investimenti sufficienti a coprire le enormi necessità di infrastrutture energetiche”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]