Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ue, nel 2014 aumenta la dipendenza energetica
09/02/2016 - Pubblicato in news internazionali

La dipendenza energetica dell'Ue nel 2014 è stata del 53,4%, in aumento rispetto al 2013 (+0,3%), il che vuol dire che l'Unione europea “ha avuto bisogno di importare poco più della metà consumata” nell'anno di riferimento. Lo rileva Eurostat nell'ultimo rapporto sulla dipendenza energetica. La dipendenza energetica è stata più alta rispetto al 1990 ma leggermente inferiore al picco toccato nel 2008 del 54,5%. L'evoluzione della dipendenza energetica non è stata costante dal 1990 al 2014 ma è risultata stabilmente sopra il 50% dal 2004. Italia (75,9% dei consumi soddisfatti da import), Spagna (72,9%) e Germania (61,4%) sono i tre Paesi tra le principali economie dell'Ue a maggior dipendenza da importazioni energetiche, mentre i meno dipendenti sono Regno Unito (45,5% dei consumi), Francia (46,1%). In assoluto dipendono dall'import Malta (97,7% ), Lussemburgo (96,6%) e Cipro (93,4%). I dati Eurostat mostrano anche come la dipendenza del nostro Paese sia in controtendenza rispetto all'Ue. E' vero che il nostro valore è più alto di quello medio europeo (53,4%), ma la nostra dipendenza, dopo il picco dell'85,9% raggiunto nel 2006, diminuisce costantemente mentre quella dell'Ue aumenta e si colloca stabilmente sopra il 50% dal 2004.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]