Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il triumvirato Washington-Riad-Mosca decide le sorti dell'energia globale
14/04/2020 - Pubblicato in news internazionali

Quattro giorni di negoziati hanno cambiato il mercato del petrolio, rendendolo forse più resistente ai colpi del coronavirus. Del controllo dell'offerta si è incaricato di fatto un improbabile triumvirato formato da USa, Russia e Arabia Saudita, che ha costruito una rete di accordi mentre le borse erano chiuse per le festività pasquali e attraverso trattative che si sono svolte soprattutto in forma riservata. Oltre ai tagli da parte dei produttori di petrolio dell'Opec Plus ci si attende che l'Agenzia internazionale dell'energia presenti un piano di collaborazione dei Paesi consumatori:accumulo di scorte strategiche per aiutare a ridurre il surplus di petrolio dovuto al coronavirus. Non vedrà mai la luce un documento ufficiale che definisca gli impegni di ciascuno al di fuori dell'Opec Plus. La pandemia crea un ottimo alibi per agire dietro le quinte, riunione in video conferenze senza l'accesso della stampa. Inoltre i Paesi europei probabilemente non verranno più informati di quello che accade, dopo l'esperienza del G20 Energia: la Ue- per timore di vedere ammaccate le credenziali di alfiere della green economy- ha ottenuto che dal comunicato finale fosse espluso ogni riferimento al petrolio. La sua rischia di essere una vittoria di Pirro. D'ora in poi, Bruxelles non riceverà nemmeno telefonate di cortesia dal triumvirato del petrolio. Ma i Paesi europei saranno comunque indotti a "dare una mano" facendo scorte di barili, meglio se americani, sauditi o russi.

Fonte:Il Sole 24 Ore- Sissi Bellomo (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]

Idrogeno verde anche per alimentare nuove centrali a gas

Fuori l’idrogeno blu, dentro l’idrogeno verde prodotto da fonti di energia rinnovabile.
[leggi tutto…]