Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il triumvirato Washington-Riad-Mosca decide le sorti dell'energia globale
14/04/2020 - Pubblicato in news internazionali

Quattro giorni di negoziati hanno cambiato il mercato del petrolio, rendendolo forse più resistente ai colpi del coronavirus. Del controllo dell'offerta si è incaricato di fatto un improbabile triumvirato formato da USa, Russia e Arabia Saudita, che ha costruito una rete di accordi mentre le borse erano chiuse per le festività pasquali e attraverso trattative che si sono svolte soprattutto in forma riservata. Oltre ai tagli da parte dei produttori di petrolio dell'Opec Plus ci si attende che l'Agenzia internazionale dell'energia presenti un piano di collaborazione dei Paesi consumatori:accumulo di scorte strategiche per aiutare a ridurre il surplus di petrolio dovuto al coronavirus. Non vedrà mai la luce un documento ufficiale che definisca gli impegni di ciascuno al di fuori dell'Opec Plus. La pandemia crea un ottimo alibi per agire dietro le quinte, riunione in video conferenze senza l'accesso della stampa. Inoltre i Paesi europei probabilemente non verranno più informati di quello che accade, dopo l'esperienza del G20 Energia: la Ue- per timore di vedere ammaccate le credenziali di alfiere della green economy- ha ottenuto che dal comunicato finale fosse espluso ogni riferimento al petrolio. La sua rischia di essere una vittoria di Pirro. D'ora in poi, Bruxelles non riceverà nemmeno telefonate di cortesia dal triumvirato del petrolio. Ma i Paesi europei saranno comunque indotti a "dare una mano" facendo scorte di barili, meglio se americani, sauditi o russi.

Fonte:Il Sole 24 Ore- Sissi Bellomo (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non solo rinnovabili. La lezione da imparare per ripartire “verdi”

“E’ presto per calcolare gli impatti a lungo termine, ma l’industria dell’energia che uscirà da questa crisi sarà molto diversa da quella che conoscevamo”
[leggi tutto…]

Gas lanciato verso prezzi negativi in Europa, il Qatar sfida gli altri fornitori

Un crollo del gas a prezzi sotto zero potrebbe essere imminente in Europa
[leggi tutto…]

Direttiva gas, Corte Ue respinge i ricorsi di Nord Stream

La Corte di giustizia dell’Unione europea ha dichiarato irricevibili i ricorsi avviati dai consorzi Nord Stream AG e Nord Stream 2 AG contro la direttiva 2019/692 che estende le regole del mercato interno del gas alle condotte che hanno origine in P
[leggi tutto…]