Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trevi, due contratti da 100 milioni
04/09/2015 - Pubblicato in news nazionali

Due nuove commesse per un valore complessivo di 100 milioni dollari per il gruppo Trevi. La società cesenate quotata a Piazza Affari, attiva nell’ingegneria del sottosuolo e nel settore delle perforazioni, ha comunicato ieri di aver siglato due nuovi contratti nel settore oil&gas. La divisione Drillmec ha firmato un contratto del valore di circa 60 milioni di dollari per la fornitura di attrezzatura specializzata per due impianti di tipo semisommergibili con un «contractor di primaria importanza» nel campo delle perforazioni, si legge nel comunicato del gruppo. L’attrezzatura verrà realizzata presso lo stabilimento di Piacenza e assemblata a Batam, in Indonesia, dove sarà consegnata verso la fine del 2016. In secondo luogo, la divisione Petreven ha invece firmato un nuovo contratto con una primaria società internazionale italiana specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nella geotermia in Cile per la fornitura di servizi di perforazione nel cantiere geotermico di Cerro Pavellon. Il valore della commessa è pari a circa 40 milioni di dollari ed ha una durata di 34 mesi.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Mo.D (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]