Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Trasporto gas, Energia Concorrente sollecita l'Autorità
15/03/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news nazionali

L'associazione Energia Concorrente, che raggruppa i produttori termoelettrici Engie, Tirreno Power, Axpo e Repower, ha scritto all'Autorità per l'energia lamentando che a due mesi dalla conclusione della consultazione sulle regole di conferimento della capacità di trasporto gas per le centrali elettriche non sia ancora arrivato il provvedimento finale. Nella missiva, firmata dal presidente Giuseppe Gatti, EC sollecita l'Autorità affinché “definisca al più presto la nuova disciplina in modo da renderne possibile l'immediata applicazione o comunque da renderla applicabile non più tardi del prossimo anno termico”. Nel Dco l'Aeegsi aveva annunciato l'intenzione di rendere efficace la riforma già nell'attuale anno termico. “Energia Concorrente – si legge ancora – ritiene necessario rendere più economiche e flessibili le attuali condizioni di fornitura, eccessivamente penalizzanti nell'attuale contesto di mercato per gli impianti a ciclo combinato alimentati a gas”. Più nel dettaglio le imprese ritengono “urgente che vengano introdotti corrispettivi di tipo variabile sul punto di riconsegna e sulle aree di prelievo, nonché nuove regole che consentano l'approvvigionamento di capacità di trasporto su basi più flessibili”. Inoltre EC reputa urgente che “il regime di deroga prefigurato nelle consultazioni sia esteso a tutti gli impianti termoelettrici rilevanti”.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Parola d’ordine: decarbonizzare. La ricerca cerca soluzioni adatte

Le aziende petrolifere puntano sulla ricerca per ridurre l’impatto sul clima
[leggi tutto…]

Edison firma accordi per il gasdotto Igb

Prende forma il gasdotto Igb tra Grecia e Bulgaria che verrà realizzato da Edison tramite Igi Poseidon
[leggi tutto…]

Elettrico e gas alleati per decarbonizzare l’Italia in sicurezza

L’obiettivo è la decarbonizzazione dell’economia, per farlo servono a livello globale 3 miliardi di dollari l’anno da qui al 2050.
[leggi tutto…]