Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tempa Rossa, un mese per l’accordo
12/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Nei prossimi 20-30 giorni si troverà l’intesa per superare lo stallo nel quale si trova da anni il giacimento petrolifero di Tempa ossa in Basilicata. Ieri mattina a Palazzo Chigi si sono incontrati Regione Puglia, Eni, Ministero dello sviluppo economico e ministero dei beni culturali. Total, che gestisce il giacimento insieme a Shell e Mitsui, ha chiesto l’autorizzazione per trasportare il greggio non più nella raffineria di Taranto attraverso l’oleodotto Val d’Agri, ma attraverso decine di autocisterne al giorno, negli impianti di Roma e Falconara Marittima. Il vicesindaco e assessore all’ambiente De Franchi chiede ad Eni e Total che sostengano l’orientamento dell’amministrazione di privilegiare, in una logica di sostenibilità ambientale, il trasporto green partendo da quello pubblico.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Domenico Palmiotti (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale”
[leggi tutto…]

La nuova strategia dell’Eni: ora più Medio Oriente

Eni si ritrova insediata a pieno titolo negli Emirati (ad Abu Dhabi e a Sharja), in Bahrain e in Oman
[leggi tutto…]

Tap, chiuso project financing da 3,9 mld €

Tap ha completato un project financing da 3,9 miliardi di euro, erogato da un gruppo di 17 banche commerciali insieme alla Banca europea per gli investimenti e alla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo
[leggi tutto…]