Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tassa sul carbone, Parigi ci ripensa

La scorsa primavera aveva fatto scalpore la decisione della Francia di introdurre una carbon tax su base unilaterale. Ossia senza aspettare gli altri paesi e nonostante l'accantonamento a Bruxelles della direttiva sulla tassazione energetica, che la prevedeva. Un ruolo di avanguardia per il Paese ospite della conferenza sul clima di Parigi di fine 2015. Di lì a qualche mese, in verità, il governo aveva corretto in parte il tiro, focalizzando sul solo carbone quello che inizialmente doveva essere un carbon floor generalizzato da 30 euro tonnellata, destinato a salire a 50 nel 2030. Ora però anche la tassa sul carbone esce di scena. Attesa per la legge finanziaria 2017, la scorsa settimana il governo ha annunciato la sua intenzione “scaglionare nel tempo” la misura. La misura porterebbe alla chiusura nell'arco di un paio di anni delle ultime 5 centrali a carbone del Paese.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]

Francia, gli oneri sulle bollette crescono dell’11%

Gli oneri per il “servizio pubblico energia” che gravano sulle bollette elettricità e gas dei consumatori francesi ammonteranno nel 2020 a 7.916 milioni di euro (+11% in più rispetto al 2018). E' quanto risulta dal calcolo p
[leggi tutto…]

Il gas torna più caro in Europa con la CO2

Sul principale hub nel Vecchio continente, il Ttf olandese, il gas è arrivato a 14 €/MWh sul mercato del giorno prima
[leggi tutto…]