Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tassa sul carbone, Parigi ci ripensa

La scorsa primavera aveva fatto scalpore la decisione della Francia di introdurre una carbon tax su base unilaterale. Ossia senza aspettare gli altri paesi e nonostante l'accantonamento a Bruxelles della direttiva sulla tassazione energetica, che la prevedeva. Un ruolo di avanguardia per il Paese ospite della conferenza sul clima di Parigi di fine 2015. Di lì a qualche mese, in verità, il governo aveva corretto in parte il tiro, focalizzando sul solo carbone quello che inizialmente doveva essere un carbon floor generalizzato da 30 euro tonnellata, destinato a salire a 50 nel 2030. Ora però anche la tassa sul carbone esce di scena. Attesa per la legge finanziaria 2017, la scorsa settimana il governo ha annunciato la sua intenzione “scaglionare nel tempo” la misura. La misura porterebbe alla chiusura nell'arco di un paio di anni delle ultime 5 centrali a carbone del Paese.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Terna, piano da 6,2 miliardi per potenziare la rete

Con la rotta puntata sulla rete elettrica nazionale, chiamata a supportare il ruolo dominante nella transizione energetica, Terna è pronta a investire 6,2 miliardi nei prossimi cinque anni per accompagnare l’infrastruttura lungo la strada del
[leggi tutto…]

Carbone, il Far East traina la domanda

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi.
[leggi tutto…]

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]