Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tar e Cds: avanti lo stoccaggio Engie a Brescia e no a Gala su gara Cev
24/02/2016 - Pubblicato in stoccaggi

Il Tar del Lazio ha dichiarato inammissibile un ricorso del Comune di Capriano del Colle (BS) contro il decreto del 2014 di valutazione di impatto ambientale per il progetto di stoccaggio gas da 88 mln mc di GsdSuez (Engie) Bagnolo Mella. Il progetto originariamente promosso da Edison, prevede la realizzazione di una capacità massima di iniezione e erogazione di 0,6 mln mc/giorno e 18 mln mc di cushion gas. Il ricorso è stato giudicato irricevibile per tardività perché l'enet locale aveva ricevuto la notifica della Via ben prima della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il Consiglio di Stato ha giudicato stringente ma legittimo il criterio di ammissione a una gara per la fornitura di elettricità del Consorzio Energia Veneto, organismo consortile per l'acquisto che raggruppa quasi 1.200 enti pubblici della Regione, in gran parte Comuni.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]

Scoperta Eni nel Mare del nord

Eni, attraverso la controllata Var-Energy (Eni 69,6%) e Hitec Vision (30,4%) ha annunciato una scoperta di petrolio e gas nella licenza PL 869 nel Mare del Nord norvegese.
[leggi tutto…]

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]