Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa TAP, le stazioni di compressione a jv italo-greca
05/05/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici

Trans Adriatic Pipeline, che porta avanti il progetto di gasdotto Grecia-Albania-Italia TAP, ha assegnato a una joint venture tra l'italiana Renco e la greca Terna il contratto EPC per la realizzazione di due stazioni di compressione e una di misura. Lo annuncia la stessa TAP in una nota. I lavori cominceranno nella seconda metà del 2016 e prevedono la realizzazione di una stazione di compressione in Grecia, a Kipoi, vicino al confine con la Turchia, di un'altra in Albania, a Fier, e di una stazione di misura sempre in Albania a Billish, che misurerà il gas in ingresso dalla rete greca. I lavori richiederanno circa 2 anni. Il contratto per i turbocompressori che saranno integrati nelle stazioni era stato già assegnato a Siemens a settembre 2015.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dal carbone al gas, Enel accelera la riconversione

La richiesta era stata presentata a gennaio e ora Enel ha avuto il via libera dal Ministero dello Sviluppo Economico per chiudere in anticipo, già a partire da gennaio prossimo, il gruppo 2 della centrale a carbone Federico II di Brindisi.
[leggi tutto…]

Idrogeno, consultazione sulla Strategia UE

La Commissione europea ha avviato una consultazione in vista dell'adozione della Strategia sull'idrogeno entro la metà dell'anno
[leggi tutto…]

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]