Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa TAP, Gazprom? Siamo aperti a tutti i fornitori
26/01/2017 - Pubblicato in news internazionali

Ieri il vice a.d. di Gazprom Alexander Medvedev ha detto che il colosso russo potrebbe valutare di collegare il futuro TurkStream, che porterà il gas russo Grecia attraverso il Mar Nero, al gasdotto Grecia-Albania-Italia TAP anziché all'Itgi. E TAP ha evidenziato oggi di essere aperta a tutti i potenziali fornitori: dopo la dichiarazione di Medvedev, resa in occasione della European Gas Conference di Vienna, anche Federico Ermoli, vice presidente di Snam - azionista di TAP accanto a Socar, BP, Fluxys, Enagas e Axpo – aveva detto sempre a Vienna che il gasdotto potrebbe essere potenziato e offrire così a Gazprom una soluzione migliore rispetto a Itgi Poseidon. Lo scorso anno Gazprom aveva sottoscritto con gli azionisti di Itgi Edison e Depa hanno sottoscritto un'intesa per valutare un collegamento tra TurkStream (anche noto come Turkish Stream) e Itgi Poseidon, che prevede un collegamento tra Grecia e Italia su una rotta simile a TAP.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]

Scoperta Eni nel Mare del nord

Eni, attraverso la controllata Var-Energy (Eni 69,6%) e Hitec Vision (30,4%) ha annunciato una scoperta di petrolio e gas nella licenza PL 869 nel Mare del Nord norvegese.
[leggi tutto…]

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]