Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Tagli alla produzione e maltempo in Usa. Petrolio a 70 dollari
12/01/2018 - Pubblicato in news internazionali

Le quotazioni del petrolio del Brent del Mare del Nord hanno superato quota 70 dollari al barile per la prima volta da dicembre 2014. I prezzi del greggio sono tornati sui massimi degli ultimi tre anni dopo che mercoledì sera negli Stati Uniti il dato sulle scorte settimanali negli Usa, è sceso ben oltre le previsioni. Ma anche le tensioni geopolitiche, hanno contribuito fin dalla mattina ad alimentare le speculazioni. Infine ieri il ministro dell’Energia degli Emirati Arabi e presidente dell’Opec Souheil Al-Mazrouei ha sottolineato che i paesi produttori di petrolio sono in grado di mantenere in equilibrio domanda e offerta, rispettando gli accordi del 2016. Mazrouei si aspetta “una buona crescita della domanda” perché gli stock hanno continuato a diminuire, ma l’Opec deve “ancora ridurre di 100 milioni di barili ulteriori” la produzione.

Fonte: La Repubblica – Red. (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]