Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa I tagli delle petrolifere e delle minerarie pesano sull’economia

I tagli delle società petrolifere e minerarie, tradizionalmente tra le più generose nello spendere, stanno frenando lo sviluppo anche in altri settori, con ripercussioni potenzialmente negative sull’economia globale. È quanto emerge da uno studio di Standard & Poors’, secondo cui gli investimenti in conto capitale (capex) - anche al netto di quelli dei produttori di materie prime – sono avviati a ridursi nel 2017 ai minimi da un decennio. Secondo l’agenzia di rating gli investimenti dell’Oil&Gas – che ancora fino al 2014 coctituivano un terzo del capex globale- scenderanno di un altro 15% quest’anno, dopo una contrazione del 24% nel 2015.

Fonrte:Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]

Il crac dello shale oil minaccia il mercato corporate mondiale

E’ nelle pianure del Texas la miccia che potrebbe far esplodere la bomba del debito corporate
[leggi tutto…]