Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il supercompuer Eni per scoprire il petrolio di domani
23/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

Eni ha edificato nel mezzo della campagna pavese – proprio di fronte alla raffineria di Sannazzaro – un data center autonomo e sostenibile sia dal punto di vista energetico che ambientale e che al suo interno custodisce il super-computer al momento più potente d’Europa. Questo è Hpc4, e serve a trovare il petrolio di domani: attraverso i big data Eni infatti è oggi in grado di trasformare il buio del sottosuolo in una mappa aggiornata e intellegibile. Un vantaggio competitivo che ha portato alla recente scoperta del maxi-giacimento egiziano di Zohr.

Fonte: Corriere della Sera – Massimiliano Del Barba (pag. 45)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]