Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il supercompuer Eni per scoprire il petrolio di domani
23/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

Eni ha edificato nel mezzo della campagna pavese – proprio di fronte alla raffineria di Sannazzaro – un data center autonomo e sostenibile sia dal punto di vista energetico che ambientale e che al suo interno custodisce il super-computer al momento più potente d’Europa. Questo è Hpc4, e serve a trovare il petrolio di domani: attraverso i big data Eni infatti è oggi in grado di trasformare il buio del sottosuolo in una mappa aggiornata e intellegibile. Un vantaggio competitivo che ha portato alla recente scoperta del maxi-giacimento egiziano di Zohr.

Fonte: Corriere della Sera – Massimiliano Del Barba (pag. 45)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]

Idrogeno verde anche per alimentare nuove centrali a gas

Fuori l’idrogeno blu, dentro l’idrogeno verde prodotto da fonti di energia rinnovabile.
[leggi tutto…]