Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Con il super hub del gas egiziano, l’Eni di Descalzi e Renzi stanno per mettere a segno un’impresa di portata storica
11/11/2015 - Pubblicato in news nazionali

Dall’Egitto e dintorni arriva una buona notizia per il governo di Matteo Renzi e per l’Italia. L’Eni di Claudio Descalzi è a buon punto nella difficile tessitura di un’alleanza tra quattro Paesi, impensabile fino a poco tempo fa sul piano politico, per fare del grande giacimento di gas egiziano Zohr, scoperto dal gruppo petrolifero italiano, un super-hub in grado di rifornire l’Europa del Sud, fino a porsi in concorrenza con il gas russo. Questa strategia dell’Eni, condotta da Descalzi in stretto contatto con Renzi, è al centro di un’analisi molto informata dell’Istituto Affari Internazionali (Iai), firmata da Azzura Merigolo.

Fonte: Italia Oggi 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]