Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Spunta il rischio del ribaltone al vertice Saipem
14/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

Sul cda di Saipem in scadenza il 3 maggio, con l’assemblea dei soci chiamata ad approvare  il bilancio 2017, pesa l’incognita delle elezioni politiche del 4 marzo. In uscita dalla società il cui capitale è controllato per il 30,54% da Eni e per il 12,55 da Cdp Equity, è dato l’attuale presidente Paolo Andrea Colombo. La stessa posizione dell’amministratore delegato Cao sarebbe ancora in bilico. Non manca chi spinge verso una sua riconferma per dare un segnale di continuità nella riorganizzazione industriale avviata dallo stesso Cao. Tuttavia sul tavolo resta anche l’ipotesi di un rinnovo totale del vertice, capo azienda compreso.

Fonte: Il Giornale – red. (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]