Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Lo spalma incentivi va alla Consulta
25/06/2015 - Pubblicato in news nazionali

Il Tar del Lazio, con una serie di ordinanze depositate ieri, ha sollevato questione di legittimità costituzionale dello spalma-incentivi fotovoltaico, (articolo 26, comma 3 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91 convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116).  Secondo i giudici amministrativi, la norma spalma incentivi potrebbe violare gli articoli 3 e 41 della Costituzione per irragionevolezza, sproporzione e violazione del legittimo affidamento, in quanto “incide ingiustificatamente sulle consolidate posizioni di vantaggio, riconosciute da negozi di “diritto privato” e sul legittimo affidamento dei fruitori degli incentivi”. Le norme, si legge nell'ordinanza, violano cioè il “diritto all'incentivo” e il principio del legittimo affidamento degli operatori “stante l'imprevedibilità da parte di un soggetto “prudente ed accorto”, titolare di un incentivo ventennale a seguito dell'adesione a uno dei conti energia, delle modificazioni in pejus del rapporto”. Il Tar ha inoltre emesso una serie di sentenze non definitive che dichiarano ammissibile la domanda di accertamento del diritto a non esercitare nessuna delle opzioni dello spalma incentivi e a mantenere quindi inalterata la tariffa incentivante del Conto energia.

Fonte: MF 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]