Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sorgenia in tilt, recupero rinviato al 2021
17/11/2015 - Pubblicato in news nazionali

Per domani l'a.d. Gianfilippo Mancini, scrive Il Messaggero, avrebbe convocato presso il quartier generale del gruppo gli ad di B.Mps , Intesa  Sanpaolo , Unicredit , Ubi, B.P.Milano , Banco Popolare  per abbozzare le nuove linee del progetto che dovrebbe essere approvato dal cda previsto per giovedì 26 novembre.  Ieri Mancini, prosegue il giornale, avrebbe avuto un incontro preliminare con i capi dei crediti degli stessi istituti prospettando una panoramica della situazione. Mancini rimetterà  mano al piano che prevedrà uno spostamento di un anno (al 2018) della capacity payment, cioè i finanziamenti pubblici basati su aste competitive con un introito atteso di circa 64 mln, inferiore agli 80 previsti dal piano. Il recupero dei crediti previsto per il 2019 dovrebbe essere rinviato al 2021.
 

Fonte: Il Messaggero

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Idrogeno, consultazione sulla Strategia UE

La Commissione europea ha avviato una consultazione in vista dell'adozione della Strategia sull'idrogeno entro la metà dell'anno
[leggi tutto…]

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]