Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Snam, un piano a 5 anni nel segno dell’Europa e della rifocalizzazione
19/06/2016 - Pubblicato in news nazionali

I riflettori si accenderanno il 29 giugno quando il nuovo ad di Snam, Marco Alverà, dovrà declinare il futuro della società, intenzionata a concentrarsi sempre più sul core business (trasporto, rigassificazione e stoccaggio), nella più ampia prospettiva dell’interconnessione delle reti europee, e a formalizzare la separazione di Italgas (distribuzione), che sarà oggetto di uno scorporo parziale proporzionale sul modello Fca-Ferrari, con la spa dei gasdotti destinata a mantenere una partecipazione finanziaria (attorno al 10%). Il piano strategico 2016-2020, che sarà svelato a Londra, si muoverà in assoluta continuità con la strategia precedente, all’insegna di un modello sostenibile supportato da efficienza operativa e finanziaria. Il prosieguo della realizzazione delle infrastrutture in Pianura Padana, per rendere possibile il flusso “bidirezionale” del gas al confine settentrionali (il cosiddetto “reverse flow”) è a un passo dal traguardo e si incrocia con il progetto più ampio di interconnessione dei mercati europei, dove Snam è già ottimamente posizionata e dove l’azienda continuerà a sviluppare ulteriormente i corridoi nord-sud ed est-ovest.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e Mercati – Celestina Dominelli (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]