Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Snam firma un accordo con Eni per sviluppare le stazioni a metano
26/05/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

L’obiettivo era contenuto nel piano strategico presentato dalla società agli inizi di marzo: 150 milioni da investire da qui al 2021 per realizzare fino a 300 distributori di gas per autotrazione (Cng, gas naturale compresso), con le prime stazioni in arrivo nel corso del 2018. Così dopo la lettera d’intenti siglata a dicembre con Api, Snam ha firmato un nuovo accordo quadro, questa volta con Eni, per spingere ulteriormente lo sviluppo della rete distributiva nella penisola. L’obiettivo dell’intesa è di arrivare a costruire più di 100 stazioni che, unite a quelle oggetto dell’asse con Api, porterebbero la spa dei gasdotti molto vicina al target indicato nell’ultimo piano strategico. La partnership punta a realizzare nuovi distributori di gas naturale compresso e liquefatto all’interno della rete nazionale Eni, favorendo così l’offerta di carburanti alternativi a basse emissioni come il gas naturale in un paese come l’Italia che è il primo mercato europeo per consumi di metano per autotrazione.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Ce. Do (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, prezzi in altalena e consumi in calo nelle grandi economie

Il petrolio è ancora al centro di attenzione sui mercati
[leggi tutto…]

Fregate di Roma e Parigi per difendere il gas dalle mire di Erdogan

E’ ormai al limite la situazione nel mediterraneo orientale per il controllo del gas a Cipro Turchia. Grecia, Francia e Italia stanno schierando fregate e mezzi militari.
[leggi tutto…]

Snam raddoppia la sfida all’idrogeno

Snam entro fine anno porterà dal 5 al 10% il mix di idrogeno immesso nella sua rete di trasmissione
[leggi tutto…]