Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Snam, a febbraio ok di Bei al Tap
10/01/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Si riunirà nei primi giorni di febbraio il board della Banca europea degli investimenti, chiamato a deliberare il maxi-prestito agevolato richiesto dal consorzio Tap Ag, che sviluppa il gasdotto Trans-Adriatic pipeline. Sembra solo questione di poche settimane per ottenere un finanziamento di 1,5 miliardi di uro, rispetto ai 2 miliardi di euro richiesti alla Bei ad agosto 2015. I lavori proseguono come da tabella di marcia anche nella porzione italiana del gasdotto, sulle coste pugliesi di Meledugno, quella che ha registrato più interruzioni per le proteste della popolazione locale. I lavori dovranno essere completati entro il 2020, quando è previsto che le prime forniture di gas raggiungano l’Italia. Sarà la Turchia il primo paese a ricevere il gas azero già da fine 2018, quando sarà completato il gasdotto transanatolico Tanap, di cui Tap sarà la prosecuzione. Snam, che è tra gli azionisti del consorzio Tap con una quota del 20% si aspetta che il contributo di questo società e delle altre consociate Gca e Italgas salga fino a 200 milioni nel 2021.

Fonte: MF, Mercati – Angela Zoppo (pag. 11)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]