Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Snam, Edison, armatori il boom dei depositi gasieri
15/02/2016 - Pubblicato in news nazionali

Il Tap è soltanto l’apripista di una serie di infrastrutture dedicate alla distribuzione e allo stoccaggio del gas che sono state annunciate negli ultimi mesi. Quando saranno tutte in funzione potrebbe raddoppiare la disponibilità di materia prima, che già al momento soddisfa più che abbondantemente i consumi italiani: circa 60 miliardi di metri cubi di gas, ben lontani dal picco di 82 miliardi di metri cubi del 2008.  Le nuove norme Ue spingono per combustibili meno inquinanti ma c’è il nodo dei sussidi statali: 3,5 miliardi di sconti sulle accise ancora a favore del gasolio.  

Fonte: La Repubblica, A&F

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]

Aumenta l’export di gas USA nella UE

Le importazioni di gas naturale liquefatto (gnl) americano sono balzate del 272% da quando Trump e il Junker hanno segnato una tregua nel luglio 2018 prevedendo di potenziare gli scambi
[leggi tutto…]