Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Snam confermata nel Dow Jones Sustainability Index
15/09/2018 - Pubblicato in news nazionali

Il titolo Snam è stato confermato per il decimo anno consecutivo da RobecoSAM nel Dow Jones Sustainability World Index, il più prestigioso indice borsistico mondiale di valutazione della responsabilità sociale delle imprese. La società si è confermata ai vertici della propria categoria, le utility gas europee. “L'etica e la responsabilità sociale – ha commentato l'a.d. Marco Alverà – sono nel dna di Snam. Questo riconoscimento conferma il nostro impegno per la promozione di un sistema energetico più sostenibile ed efficiente a beneficio dei territori in cui operiamo, delle persone e di tutti i nostri stakeholder”. Snam fa parte stabilmente del Dow Jones Sustainability World Index dal 2009, anno di costituzione dell'indice. La società è presente anche in altri indici di sostenibilità tra i più importanti a livello mondiale, tra cui il FTSE4Good, il CDP (Carbon Disclosure Project), i diversi indici ECPI, MSCI, Stoxx Global, Vigeo ed Ethibel, oltre ad Oekom e allo United Nations Global Compact 100.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]