Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Snam, sì di Bruxelles al piano del gasdotto Tap
04/03/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Secondo Bruxelles i contenuti dell'accordo rispettano le regole sugli aiuti di stato e contribuiranno a migliorare la sicurezza e la differenziazione dell'approvvigionamento energetico dell'Ue, senza distorcere la concorrenza nel mercato interno. La decisione fa cadere l'ultimo nodo giuridico che impediva il definitivo via libera allo sblocco di una serie di investimenti privati (qui sta il punto del parere emesso dalla Commissione) di diversi miliardi in Grecia, come ha sottolineato anche il Commissario Ue alla concorrenza, Margrethe Vestager. Ora è plausibile che il consorzio del Tap – di cui fa parte anche l'italiana Snam – proceda a passi sostenuti verso il completamento dell'opera. Solo qualche giorno fa era arrivata sul Tap una importante investitura politica. In occasione della seconda riunione ministeriale del Corridoio Sud per l'energia, tenutasi a Baku, sia l'Alto rappresentante Ue per la politica estera e sicurezza, Federica Mogherini, sia il Commissario europeo per l'energia, lo slovacco Maros Sefcovic, avevano ribadito l'importanza degli accordi intergovernativi per l'integrazione energetica sui progetti del gas.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & Mercati ​

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]