Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa A Sherwood è corsa al gas così il fracking minaccia la quercia di Robin Hood
04/01/2017 - Pubblicato in news internazionali

Ineos, una multinazionale della chimica, ha ottenuto il permesso di cercare gas nella foresta di Sherwood. Per la precisione, sotto la foresta, trivellando il terreno in profondità per tirarne fuori energia con il controverso metodo del "fracking", la cosiddetta fratturazione idraulica. Le sonde con cui la compagnia vuole penetrare la famosa boscaglia rischiano di danneggiare la flora e la fauna locale, inclusa la "Major Oak", come è soprannominata la storica quercia del bandito gentiluomo che "rubava ai ricchi per dare ai poveri", secondo la leggenda e gli innumerevoli libri, film e cartoni animati che ne sono stati tratti. In effetti il “fracking” in Gran Bretagna non è ancora cominciato, ma la Ienos e altre società del settore hanno ottenuto dal governo di Londra le licenze per andare alla ricerca di “shale gas”, il gas da argille estratto da giacimenti non convenzionali, intrappolato nella porosità della roccia sotterranea. Una tecnologia che, come altrove, anche qui scatena forti polemiche.

Fonte: La Repubblica – Enrico Franceschini (pag. 15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Oil, cinema e reti gas, dove la Cina apre (ma non troppo)

Aperture nella manifattura avanzata, nel settore estrattivo, nei trasporti e nell’intrattenimento entreranno in vigore in Cina dal 30 luglio.
[leggi tutto…]

La guerra delle petroliere. Londra minaccia Teheran

Stessa scena del 4 luglio, ma stavolta sono i pasdran mascherati che da un elicottero atteranno sulla petroliera britannica e sequestrano la nave che aveva appena varcato lo stretto di Hormuz.
[leggi tutto…]

Eni, dal Parlamento tunisino ok ad accordo per diritti di transito Ttpc

Il Parlamento tunisino ha ratificato l’accordo con Ttpc, controllata di Eni, per il transito attraverso il Paese nordafricano del gas di provenienza algerina.
[leggi tutto…]