Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Settimana Ue: il gas nel trilaterale Ue-Russia-Ucraina
22/01/2019 - Pubblicato in news internazionali

Lo stato delle relazioni tra Ue e Russia è il primo punto in programma nella riunione della Commissione per gli Affari Esteri del Parlamento europeo, seguito dai rapporti con Armenia, Medio Oriente e Nord Africa. Quasi contemporaneamente il trilaterale tra Russia, Ucraina e Unione Europea sarà guidato dal commissario all'Unione dell'Energia Maros Sefcovic. Il tema principale è il ruolo dell'Ucraina nel trasporto del gas russo verso l'Europa, ma non mancheranno riferimenti al NordStream 2. L'Europarlamento, oltre all'incontro sulla Russia, ha diversi appuntamenti rilevanti per il mondo dell'energia. La Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia (ITRE) voterà gli accordi provvisori raggiunti su quattro delle otto nuove misure normative che costituiscono il Clean Energy Package. La Commissione ITRE si esprimerà anche sul progetto di parere relativo alla soppressione dei cambi stagionali dell'ora. La Commissione Ambiente (ENVI) discuterà invece della strategia europea di lungo periodo per la riduzione delle emissioni. Da segnalare poi un evento informativo organizzato per domani dalla Commissione sul programma Orizzonte 2020 (Horizon 2020) e il tavolo di lavoro (working party) del Consiglio sul Corridoio meridionale del gas (Southern Gas Corridor) e sulla Carta dell'Energia (Energy Charter), anche questo domani. Si parlerà anche di come adattare la Direttiva sull'efficienza energetica e il Regolamento sulla governance in funzione di Brexit. Entro fine mese, la Commissione dovrà presentare la proposta su come classificare i fattori di rischio iLUC, centrale per il futuro dell'olio di palma nel mix energetico europeo. Settimana scorsa, intanto, il parlamento francese ha votato a favore di una misura legislativa che non riconosce più l'olio di palma come biocarburante, rendendolo meno competitivo a partire dal primo gennaio 2020.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]