Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sechin: l’Opec pensi alla exit strategy
19/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

A una settimana dal vertice in cui l’Opec e i suoi alleati ratificheranno con tutta probabilità la proroga del piano di intervento sui mercati petroliferi, Sechin comincia a guardare a cosa succederà dopo. Occorre studiare una transizione morbida perché se una grande quantità di petrolio dovesse di colpo riversarsi sul mercato ci sarebbero conseguenze drammatiche. Rosneft sta cercando di arrivare preparata a quel momento: continuerà a ridurre la produzione secondo i patti, ma dai nuovi giacimenti e non dai vecchi, perché il calo di pressione potrebbe comprometterli. Sulla durata dei tagli proposti da Arabia Saudita e Russia, fino a marzo 2018, Igor Sechin, ceo di Rosfnet, ha assicurato di sentirsi a proprio agio.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 32)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]