Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Scorte da record negli Usa ma il petrolio balza dell’8%
04/02/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’irrazionalità ha ormai preso le redini dei mercati petroliferi, che ieri si sono rimessi a correre con rialzi addirittura superiori all’8%, proprio mentre negli Usa le scorte di greggio mostravano un altro incremento da primato, superando per la prima volta nella storia 500 milioni di barili. Ieri il petrolio non aveva in teoria alcun motivo per salire di prezzo. I mercati sono sempre più volatili a causa della speculazione.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 28)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]