Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Scorte oil, la Nuova Zelanda “stocca” in Italia
27/09/2016 - Pubblicato in news nazionali,stoccaggi

È stato firmato venerdì, presso la sede del ministero dello Sviluppo economico a Roma, un Memorandum di Collaborazione tecnica fra il Governo Italiano e quello Neozelandese per la tenuta delle scorte di greggio e prodotti petroliferi neozelandesi sul territorio italiano. Il Memorandum, firmato dall'Ambasciatore della Nuova Zelanda, Patrick Rata, e dal direttore generale della direzione generale Sicurezza approvvigionamento e infrastrutture energetiche (DG SAIE) del Mise, Gilberto Dialuce, rientra nelle attività, svolte con il coordinamento dell'Agenzia Internazionale dell'Energia (Aie), per rafforzare la sicurezza energetica dei Paesi membri.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]

Snam guarda agli Emirati e valuta il dossier Adnoc

I piani di crescita di Snam potrebbero condurla sino in Medio Oriente
[leggi tutto…]

Il crac dello shale oil minaccia il mercato corporate mondiale

E’ nelle pianure del Texas la miccia che potrebbe far esplodere la bomba del debito corporate
[leggi tutto…]