Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La Sardegna hub per le navi a gas
01/08/2017 - Pubblicato in news nazionali

La Sardegna si candida a diventare hub del gas nel Mediterraneo. Dopo l’avvio del programma che porterà alla metanizzazione dell’isola prendono corpo e si avviano verso la concretizzazione i progetti per la distribuzione e stoccaggio del Gnl, gas naturale liquefatto sulle coste occidentali. Quattro i progetti in corso, (ognuno a uno stadio differente) più una annunciata. L’iniziativa che prevede la maggiore portata è a Cagliari, dove la Isgas, prevedendo un investimento di 84 milioni di euro ha presentato un progetto per la realizzazione di un terminal in un’area di 73 mila metri quadrati, con tanto di banchina per la connessione e lo scarico del Gnl dalle navi metaniere, di tubazioni criogeniche per il trasporto del fluido nella zona impianto, un sistema di stoccaggio, pompaggio, e rigassificazione del Gnl. Il progetto prevede un deposito da 22mila metri cubi, composto da 18 serbatoi criogenici, 9 stazioni di pompaggio e 40 vaporizzatori ad aria ambiente e una stazione per il filtraggio, la misura e l’odorizzazione del gas naturale propedeutica all’immissione nelle reti di trasporto. Nel terminal quindi il gas liquido arriva a una temperatura di 163 sotto zero e dopo la sua vaporizzazione viene immesso in rete allo stato gassoso. Il progetto, che l’azienda conta di chiudere con tutte le autorizzazioni entro sei mesi (con avvio opere nel 2019), prevede bunkeraggio marittimo che potrà avvenire, «da autobotte a nave; da impianto a terra a nave; da nave a nave; da cisterne mobili o Iso container criogenici».

Fonte: Il Sole 24 Ore – Davide Madeddu (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]