Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saras “orfana” dei russi di Rosneft: il mercato chiede un cambio di passo
27/02/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

“L’azienda fa utili, paga un buon dividendo, ma non si è capito cosa vuol fare da grande”. È il commento più frequente che si ascolta tra gli analisti che seguono Saras. Oggi l’azienda comunicherà i dati del bilancio 2016 e potrebbe essere l’occasione buona per avere qualche indicazione delle nuove strategie dopo l’uscita di Rosneft dall’azionariato. I russi hanno infatti piazzato sul mercato la loro quota del 12% e, diversamente dalle attes, non si è fatto avanti nessun investitore industriale. Così il pallino torna nelle mani della famiglia Moratti, chiamata a dare una svolta a una società che ha sempre mantenuto la focalizzazione sul business (tradizionalmente volatile) della raffinazione petrolifera, facendo solo una piccola escursione nell’eolico e senza acquisizioni verticali che avrebbero potuto rafforzarne la presa sulla filiera.

Fonte: La Repubblica, Affari e Finanza – Luigi Dell’Olio (pag 18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]

Non solo rinnovabili. La lezione da imparare per ripartire “verdi”

“E’ presto per calcolare gli impatti a lungo termine, ma l’industria dell’energia che uscirà da questa crisi sarà molto diversa da quella che conoscevamo”
[leggi tutto…]