Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saipem-Gazprom, nubi e schiarite
15/09/2016 - Pubblicato in news internazionali

Nel braccio di ferro legale tra Saipem e Gazprom, iniziato nel 2015 con la cancellazione definitiva del gasdotto South Stream, la notizia di una possibile ripresa del progetto alternativo, il Turkstream, riaccende subito le speranze di un lieto fine. Ieri, infatti, c’è stato l’annuncio di Gazprom circa un primo permesso ricevuto dalle autorità turche per la costruzione della sezione offshore del gasdotto Turkstream. Il progetto prevede la costruzione di quattro condotte attraverso il Mar Nero in grado di trasportare fino a 63 miliardi di metri cubi di gas all’anno: il fatto che il percorso offshore della pipeline ricalchi per ben due terzi quello del vecchio South Stream rende Saipem la principale candidata all’eventuale commessa per la posa dei tubi.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 10)

 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]