Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saipem, in fondo al tunnel c’è un futuro “verde” e “blu”
19/03/2018 - Pubblicato in news nazionali

Saipem punta ad un futuro verde e blu. Tinte che nel mondo dell’energia rappresentano le magnifiche prospettive di crescita delle rinnovabili e del metano, fonti che attireranno centinaia di miliardi di investimenti in tutto il globo e che la società di ingegneria guidata da Stefano Cao spera far diventare al più presto un pezzo importante del core business, per trasformare e consolidare un conto economico che nel 2017 non mostra di essersi pienamente affrancato delle difficoltà industriali e legali del periodo 2013-2016. È dagli idrocarburi tradizionali, fronte gas, che dovrebbero arrivare le notizie migliori e più consistenti per il fatturato. Il primo fronte è quello delle installazioni on shore, come i metanodotti, che Cao predilige perché “la costruzione di impianti a terra è quella più anticiclica, meno condizionata dall’andamento degli investimenti delle compagnie petrolifere”, anche se non privo di rischi, come i ritardi sul Tap, proprio in Italia, dimostra.

Fonte: La Repubblica, Affari e finanza – Luca Iezzi (pag. 20)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

Non si è ancora sopita la polemica contro il Tap, che già si profilano altri gasdotti in Puglia.
[leggi tutto…]

Sanzioni Iran, “gli Stati Uniti non concederanno ulteriori deroghe”

Il rappresentate speciale per l’Iran del Dipartimento di Stato Usa ha annunciato che la Casa Bianca non concederà più alcun tipo di deroga alle sanzioni sui traffici petroliferi della Repubblica Islamica.
[leggi tutto…]

Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale”
[leggi tutto…]