Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Saipem, La doppia sfida di Cao Meno debiti, più indipendenza
05/10/2015 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Per Saipem si sta profilando un’operazione complessiva da 5,5 miliardi. Il gruppo dell’ingegneria e dell’impiantistica oil & gas, con 7mila ingegneri e presente in 65 mercati, ha bisogno di riequilibrare la struttura finanziaria e il prossimo 27 ottobre, giorno di presentazione del piano industriale potrebbe presentare i propri progetti per i prossimi mesi. Le esigenze della società sono due: in primis quella di abbattere il debito attuale pari a 5,5 miliardi, stimato 5,8 volte l’ebitda a fine 2015. Un livello che si confronta con una media di 2,5 volte per le altre aziende del settore. In secondo luogo c’è la controllante Eni, che ormai da un anno dichiara non più core la sua quota in Saipem. E a far da sfondo, il punto più basso del ciclo per l’industria petrolifera che ha sospeso gli investimenti, spinta da un mercato tenuto in ostaggio dal prezzo compresso del petrolio più che dimezzato rispetto a un anno fa. Molto probabile, quindi, un aumento di capitale.

Fonte: Corriere della Sera, Economia – Daniela Polizzi (pag. 9)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]

Trivellazioni a largo di Cipro. Braccio di ferro tra UE e Erdogan

Acque agitate al largo di Cipro, dove Ankara sta portando avanti da giorni trivellazioni per la ricerca di idrocarburi. Ieri, dopo una settimana di avvertimenti, la Ue ha stabilito un primo round di sanzioni politiche ed economiche alle quali Ankara ha re
[leggi tutto…]