Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Russia pronta a riattivare pozzi
25/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

Senza un accordo per prorogare i tagli di produzione, la Russia potrebbe riaccelerare rapidamente le estrazioni di petrolio. Lo afferma il vicepremier Arkady Dvorkovich, sulla base dei "programmi di investimento della compagnie". "Se non ci sono restrizioni - avverte il vicepremier - smetteranno di trattenersi". le sue parole hanno contribuito a far calare di nuovo il prezzo del barile. il Brent ha chiuso a 51,60$ (-0,7%).

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Red. (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]