Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa
12/11/2019 - Pubblicato in news nazionali

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas. Diversamente il tessuto economico, energivori in testa, rischia di perdere terreno rispetto ai competitor. È l’appello arrivato ieri dal convegno organizzato da Confindustria sul ruolo del gas. Secondo Giuseppe Pasini di Confindustria l’Italia sconta oggi un differenziale sul prezzo del gas rispetto al Nord Europa che determina una perdita di competitività per le imprese. Il differenziale potrebbe allargarsi se non verranno costruiti subito nuovi gasdotti. Occorre completare il Tap e aumentare le interconnessioni per fare dell’Italia un hub del gas. La commissaria Poletti di Arera evidenzia che la transizione energetica va governata senza pericolosi salti tecnologici. Infine Girolamo Marchi, presidente Assocarta e coordinamento associazioni Gas Intensive, ha evidenziato che il differenziale di prezzo rischia di compromettere la capacità di resistenza delle aziende.

Fonte: Il Sole 24 Ore - Celestina Dominelli (pag. 14)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]