Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Sulla robin tax una bocciatura assai discutibile
08/03/2015 - Pubblicato in news nazionali

La Corte ha dichiarato incostituzionale la maggiorazione dell’Ires applicabile al settore petrolifero e dell’energia, perché viola gli articoli 3 e 53 della Costituzione, sotto il profilo della razionalità, per incongruità dei mezzi apprestati dal legislatore allo scopo – di per sé legittimo - perseguito. La perplessità maggiore riguarda la scelta di non prevedere un’applicazione retroattiva del no alla maggiorazione. L’autore parla di strumento perverso di cui si è dotata la Corte, strumento che verrà applicato anche in futuro nelle questioni tributarie: se l’imposta controversa è di grossa entità, la Corte negherà la retroattività, se viceversa sarà di piccola entità, la concederà.  

Fonte: Il Sole 24 Ore Norme & tributi

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Terna, piano da 6,2 miliardi per potenziare la rete

Con la rotta puntata sulla rete elettrica nazionale, chiamata a supportare il ruolo dominante nella transizione energetica, Terna è pronta a investire 6,2 miliardi nei prossimi cinque anni per accompagnare l’infrastruttura lungo la strada del
[leggi tutto…]

Carbone, il Far East traina la domanda

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi.
[leggi tutto…]

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]