Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Riyad si converte all’energia verde
20/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

L'Arabia Saudita, primo produttore mondiale di petrolio, apre all'ecologia con l'intento di diversificare il proprio settore energetico. E ha fissato per sé l’obiettivo di produrre il 10% del proprio fabbisogno di elettricità dalle fonti rinnovabili entro il 2023; ma anche sviluppare, fabbricare e esportare tecnologie avanzate per la produzione di energia dal sole, dalla luce e dal vento. Il ministro saudita dell'energia, Khaled Al-Faleh, ha annunciato 30 progetti per una capacità complessiva di 10 mila megawatts (Mw). Una trasformazione profonda che richiederà un investimento stimato intorno ai 50 miliardi di dollari (47 miliardi di euro). Il ministro saudita ha lanciato il primo bando di gara per la realizzazione della prima centrale solare di 300 Mw e di un parco eolico di 400 Mw. La gara è aperta alle imprese straniere che potranno gestire e utilizzare i nuovi impianti.

Fonte: Italia Oggi – Giovanni Galli (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam raddoppia la sfida all’idrogeno

Snam entro fine anno porterà dal 5 al 10% il mix di idrogeno immesso nella sua rete di trasmissione
[leggi tutto…]

Il rischio geopolitico sale, ma il petrolio non corre

Nonostante la costante crescita del rischio geopolitico, il prezzo del barile resta stabile.
[leggi tutto…]

Assomet alla Camera: colmare gap di costo gas per l'industria

Migliorare la regolazione dei transiti gas tra Paesi eliminando le penalizzazioni per l'Italia dovute all'effetto "pancaking" delle tariffe di trasporto; allineare i costi del gas per l'industria italiana a quelli del Nord Europa
[leggi tutto…]