Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La risalita del greggio, primo passo verso la normalità
30/01/2017 - Pubblicato in news internazionali

Dopo l’accordo di novembre riguardante i tagli di produzione tra paesi Opec e paesi non Opec, il barile del greggio è tornato stabilmente sopra i 50 dollari. La conseguenza diretta è la fine del periodo di bassa inflazione per i prezzi al consumo. Un’altra conseguenza è il ritorno della profittabilità della produzione e degli investimenti nel settore. Infine bisogna sottolineare anche come questo prezzo stabile semplifichi enormemente la stesura dei bilanci pubblici per Paesi che dipendono dall’export di petrolio (Russia e paesi mediorientali). L’inflazione sta tornando, quindi, alla normalità, ossia verso una crescita annua del 2%. Di conseguenza torneranno alla normalità anche le politiche delle banche centrali.

Fonte: Corriere Economia – Francesco Daveri (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]

Aumenta l’export di gas USA nella UE

Le importazioni di gas naturale liquefatto (gnl) americano sono balzate del 272% da quando Trump e il Junker hanno segnato una tregua nel luglio 2018 prevedendo di potenziare gli scambi
[leggi tutto…]