Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Riparte il rally della CO2: permessi Ue al record da 11 anni
13/07/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il prezzo dei permessi per l’emissione di CO2, scambiati nel sistema Eu-Ets, ha dato un nuovo strappo al rialzo, toccando i 28,84 euro per tonnellata (+250% dall’inizio del 2018). Inizialmente, a risvegliare i prezzi, era stata la decisione di Bruxelles di avviare un ritiro graduale del surplus dei permessi, accumulato durante la crisi economica, mediante il meccanismo della Market Stability Reserve, in funzione da quest’anno. L’avvio del valzer delle poltrone europee ha poi innescato altri rincari. La candidata alla guida del Parlamento Europeo, Ursula von der Leyen, apprezza l’Emission Trading Scheme (Ets) ma punta a promuovere regole più stringenti, come l’estensione degli obblighi a una platea di soggetti più ampia. Von de Leyen promette anche di battersi per alzare dal 40 al 50% l’obiettivo di riduzione delle emissioni al 2030 e promuovere la carbon neutrality nel 2050. Anche il Governo tedesco sembra andare nella stessa direzione, valutando il ritiro dei permessi di emissione per accelerare il phase out dal carbone. A influire sul prezzo della CO2 ci sono anche i fattori stagionali e il rialzo delle quotazioni del petrolio e del gas.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 9)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]