Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il rincaro dell’energia spinge le fusioni
06/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

A ottobre il tandem Edison-2i Rete Gas si è spartito gli asset italiani messi in vendita dalla spagnola Gas Natural, principalmente clienti e rete di distribuzione gas. A dicembre Fri-El ha chiuso l’Opa su Alerion, specializzata sull’eolico. E ora entra nel vivo l’asta indetta da Terra Firma per il maxi pacchetto fotovoltaico da oltre 330 MW controllato da Rtr. Il rinnovato fermento del mercato energetico italiano è dimostrato da queste tre operazioni. Sono tutti deal di grosse dimensioni che hanno permesso o permetteranno agli acquirenti di compiere salti dimensionali importanti a fronte di esborsi rilevanti. Settimana scorsa, 2i Rete Gas ha annunciato il closing della rete in Italia di Gas Natural per un enterprise value di 727 milioni di euro. Una maxi-acquisizione in cui la controllata di F2i ha battuto Italgas, che adesso è costretta a rincorrere con svariati ma piccoli deal a livello locali, anche perché le attese gare sugli ambiti gas stentano a partire.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & Mercati – Cheo Condina (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]