Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il rincaro dell’energia spinge le fusioni
06/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

A ottobre il tandem Edison-2i Rete Gas si è spartito gli asset italiani messi in vendita dalla spagnola Gas Natural, principalmente clienti e rete di distribuzione gas. A dicembre Fri-El ha chiuso l’Opa su Alerion, specializzata sull’eolico. E ora entra nel vivo l’asta indetta da Terra Firma per il maxi pacchetto fotovoltaico da oltre 330 MW controllato da Rtr. Il rinnovato fermento del mercato energetico italiano è dimostrato da queste tre operazioni. Sono tutti deal di grosse dimensioni che hanno permesso o permetteranno agli acquirenti di compiere salti dimensionali importanti a fronte di esborsi rilevanti. Settimana scorsa, 2i Rete Gas ha annunciato il closing della rete in Italia di Gas Natural per un enterprise value di 727 milioni di euro. Una maxi-acquisizione in cui la controllata di F2i ha battuto Italgas, che adesso è costretta a rincorrere con svariati ma piccoli deal a livello locali, anche perché le attese gare sugli ambiti gas stentano a partire.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & Mercati – Cheo Condina (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]

Sussidi dannosi: sul tavolo rimodulazioni di 7 Sad, ma cautela su accise gas

La commissione interministeriale sui sussidi ambientalmente dannosi ha individuato proposte per la rimodulazione di sette Sad
[leggi tutto…]