Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il rincaro dell’energia spinge le fusioni
06/02/2018 - Pubblicato in news nazionali

A ottobre il tandem Edison-2i Rete Gas si è spartito gli asset italiani messi in vendita dalla spagnola Gas Natural, principalmente clienti e rete di distribuzione gas. A dicembre Fri-El ha chiuso l’Opa su Alerion, specializzata sull’eolico. E ora entra nel vivo l’asta indetta da Terra Firma per il maxi pacchetto fotovoltaico da oltre 330 MW controllato da Rtr. Il rinnovato fermento del mercato energetico italiano è dimostrato da queste tre operazioni. Sono tutti deal di grosse dimensioni che hanno permesso o permetteranno agli acquirenti di compiere salti dimensionali importanti a fronte di esborsi rilevanti. Settimana scorsa, 2i Rete Gas ha annunciato il closing della rete in Italia di Gas Natural per un enterprise value di 727 milioni di euro. Una maxi-acquisizione in cui la controllata di F2i ha battuto Italgas, che adesso è costretta a rincorrere con svariati ma piccoli deal a livello locali, anche perché le attese gare sugli ambiti gas stentano a partire.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & Mercati – Cheo Condina (pag. 27)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]

Crisi climatica, un allarme insufficiente

Il Climate Change Performance Index (CCPI), un indicatore messo a punto congiuntamente da Germanwatch, NewClimate Institute e Climate Action Network, consente di valutare le politiche energetico-climatiche dei singoli paesi
[leggi tutto…]

Gas, mercato libero e accise: l'audizione di Eni sul Pec

In occasione dell'audizione su Sen e Piano Energia e Clima, Eni ha caldeggiato un approccio sinergico basato sulla cooperazione delle fonti in cui “la scelta delle migliori soluzioni viene lasciata al mercato”.
[leggi tutto…]